Mamma, ti leggi una storia?

bear-422369_640

Alzi la mano chi dopo dieci minuti di gioco con i cubi o con le macchinine insieme al pargolo non ha provato il desiderio improvviso di fare qualcosa di più gratificante, tipo pulire il water. E per quanto io adori leggere insieme ai bambini, all’ottava rilettura di Riccioli d’oro credo che avrei preso la sedia di papà orso e gliel’avrei tirata in testa. All’orso, non al bambino.

No, non siete finite in un blog per mamme. Si parla sempre di rosa e femminismo. Perché uno dei motivi per cui il rosa può essere femminista è che insegna a essere felici. Ma allora, considerato che come è noto insegna più l’esempio di mille parole, per quale motivo dopo aver letto Peppa Pig non possiamo prendere in mano il nostro libro per dieci minuti, con buona pace del pargolo? Quale modo migliore per insegnare ad amare la lettura? Non sarebbe fantastico per le nostre figlie vedere che la mamma ogni tanto legge qualcosa che le piace? Così sì che si sentirebbero autorizzate e incoraggiate a fare altrettanto. Perché allora leggiamo il nostro libro di nascosto, la sera, quando i bambini sono andati a dormire, neanche fosse un piacere proibito, e di giorno ci facciamo vedere lavorando e o svuotando lavatrici? Che messaggio crediamo di trasmettere con tanta abnegazione, se non che altrettanta abnegazione sarà richiesta loro più avanti?

Intendiamoci, non sto dicendo di fregarsene mentre il pargolo fa l’equilibrista sul davanzale e neanche di creare un clima di terrore imponendo il silenzio assoluto. Anzi, se il libro o l’età del pargolo lo permettono, potete leggerlo a voce alta. Si tratta solo di educare alla lettura, davvero, nel quotidiano.

Di educare al piacere, senza sensi di colpa. Per non rischiare di insegnare anche quelli.

Annunci

6 thoughts on “Mamma, ti leggi una storia?

  1. Non potrei essere più d’accordo e infatti già lo faccio. Anzi!, posso dire che già vedo i primi risultati: domenica, caldo afoso che non riuscivo neppure a stare in piedi, mia figlia e io comodamente adagiate sul divano, rinfrescate dal ventilatore, a leggere (ha 9 anni) lei Il piccolo Principe e io Una rondine nella tempesta… sono anni che “lavoro” per raggiungere questo risultato!

    Mi piace

  2. Non ho figli, anche se sono e sono stata una splendida zia-finta. Ma ho avuto una madre che leggeva. Io facevo i compiti in soggiorno, snobbando la scrivania in camera; e lei leggeva, seduta comodamente nella sua poltrona. Ogni tanto le leggevo una riga (latino, greco, filosofia, qualsiasi cosa). E lei ricambiava “Senti qua…”. Sono stati fra i momenti più belli della mia vita, un’abitudine di due persone. Libri sempre e ovunque, in giro per casa. Mia madre era maniaca per l’ordine, ma non ha mai protestato per quella massa di libri sparsi. C’erano i libri per il soggiorno, quelli per le camere da letto e quelli per il bagno: eravamo in quattro e ognuno di noi aveva diritto a piazzare un libro in quei tre mucchi. Ah, quando si facevano le valigie, i libri erano la prima cosa che si metteva. Le mutande e tutto il resto venivano dopo, come era giusto.

    Mi piace

    1. “Senti qua” è bellissimo, hai ragione, mi sono dimenticata che possiamo anche condividere frasi e storie. Mi hai commossa, Babette, lo so che ho la lacrima facile, ma è un commento che è tutta una storia. Bellissimo, grazie.

      Mi piace

  3. Per quanto io sia una accanita sostenitrice dell’esempio, al momento non posso dire che funzioni. Io leggo ovunque, come spesso i miei bambini fanno notare a chiunque con un lamentoso “Mamma legge sempre!” Però il grande, il quale al momento è l’unico che saprebbe leggere, quando vede un libro (compreso Geronimo Stilton!) strabuzza gli occhi inorridito. In casa dei miei genitori non si leggeva tanto, ma io sono affamata di lettura. Ciò non toglie che continui a comprare e leggere libri per me e peri bambini. Sia mai che un giorno….

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...