Cara Rosapercaso

Cara Rosapercaso, ho 38 anni e un sacco di sogni nel cassetto, o forse dovrei dire nel cassonetto… Volevo diventare ballerina, ma pesavo troppo, poi sognavo di diventare pasticcera ma mi sono sposata e adesso ho tre figli che adoro, ma che in un certo senso mi hanno seppellita. Mio marito non c’è mai, torna a casa tardi e lavora sempre. Io amo la mia famiglia, mi piace cucinare e mi piace fare la mamma, ma io? Dove sono finita io? Il più piccolo ha due anni, quando saranno grandi io sarò vecchia, non posso sperare di trovare un lavoro, figuriamoci uno che mi piace. Figuriamoci realizzare i miei sogni. Sono una fallita? Una mamma felice e una donna fallita? Che soluzioni ci sono? Perché io non ne vedo. Grazie.

Mamma