Qualcuna non era femminista

 

graffiti-2251571_960_720

Qualcuna non era femminista perché aveva troppo da fare.

Qualcuna non era femminista perché non sarebbe mai andata in manifestazione.

Qualcuna non era femminista perché leggeva romanzi d’amore.

Qualcuna non era femminista perché che due palle Frida Kahlo.

Qualcuna non era femminista perché agli uomini le donne che non sono femministe piacciono di più.

Qualcuna non era femminista perché odiava andare a fare benzina da sola.

Qualcuna non era femminista perché le altre donne le davano sui nervi.

Qualcuna non era femminista perché non sarebbe mai uscita di casa senza mascara.

Qualcuna non era femminista perché della carriera chi se ne frega.

Qualcuna non era femminista perché le piacevano gli uomini che si fanno valere.

Qualcuna non era femminista perché si sentiva debole e le andava bene così.

Qualcuna non era femminista perché le femministe leggono troppo.

Qualcuna non era femminista perché le femministe si fanno troppe domande.

Qualcuna non era femminista perché essere femminista era triste complicato e noioso.

Qualcuna non era femminista perché la sua vita le stava bene così.

Qualcuna non era femminista perché i peli sulle gambe che schifo.

Qualcuna non era femminista perché le femministe erano sempre incazzate.

Qualcuna non era femminista perché non sapeva che poter scegliere se essere femminista o meno era la cosa più femminista del mondo.

(Work in progress: aggiungete nei commenti i vostri “Qualcuna non era femminista perché”, se volete.)

5 risposte a "Qualcuna non era femminista"

  1. si può essere femministe anche depilandosi le gambe, truccandosi e apprezzando uomini sicuri di sè, come si apprezzano le donne sicuri di sè

    "Mi piace"

  2. Certo, è proprio questo il senso del post. E leggendo storie d’amore, e senza andare a fare benzina. E anche se non ti piace Frida Kahlo. 🙂

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.